Archivi categoria: Recensioni

Il gabinetto del dottor Caligari

das cabinett des drcaligari

Titolo originale: Das Cabinet des Dr. Caligari
Paese di produzione: GermaniaAnno: 1920
Regia: Robert Wiene
Soggetto: Hans Janowitz, Carl Mayer
Sceneggiatura:Hans Janowitz, Carl Mayer
Interpreti principali: Friedrich Fehér, Werner Krauss, Conrad Veidt, Lil Dagover, Hans Heinrich von Twardowski

Quando il cinema incontra l’arte

Agli inizi del Novecento l’Europa sembra essere attraversata da un’eccitazione senza precedenti: nuove filosofie si affacciavano sullo scenario culturale portando con sé concezioni fino ad allora inimmaginabili; il fascino per l’occulto e per i fenomeni paranormali Continua a leggere Il gabinetto del dottor Caligari

Le soldatesse

Le Soldatesse

Titolo originale: Le soldatesse
Paese di produzione: Italia, Francia, Germania, Jugoslavia
Anno: 1965
Regia: Valerio Zurlini
Soggetto: dal romanzo di Ugo Pirro “Le soldatesse”
Sceneggiatura: Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi con la collaborazione di Valerio Zurlini
Interpreti principali: Tomas Milian, Mario Adorf, Anna Karina, Marie Laforêt, Lea Massari

Presentazione a cura di Virgilio Ilari

1965 ZURLINI Le soldatesse

 

Quando il piacere diviene dolore

di Francesca Giannini

‘Se qualche volta dimentico e sorrido è perché ho 20 anni’ (Eftikia al tenente)

La Trama:
Nella Grecia del 1941, invasa e occupata dai fascisti, il veterano colonnello Gambardella (Guido Alberti) incarica il tenente di fanteria Gaetano Martino (un giovane Tomas Milian doppiato da Giuseppe Rinaldi), Continua a leggere Le soldatesse

Nodo alla gola

nodo alla golaTitolo originale: Rope
Regia: Alfred Hitchcock
Paese di produzione: Stati Uniti
Anno: 1948
Interpreti principali: Farley Granger, Joan Chandler, James Stewart

Un sabato sera in compagnia di Hitchcock …

L’ospite d’onore del nostro ultimo incontro di cinefili è stato il film “Nodo alla Gola” diretto e prodotto da Alfred Hitchcock nel 1948. Il soggetto del film è tratto dalla pièce teatrale “Rope” di Patrick Hamilton Continua a leggere Nodo alla gola

Crimini e misfatti

Unknown

Titolo originale: Crimes and Misdemeanors
Paese di produzione:
Anno: 1989
Regia: Woody Allen
Soggetto: Woody Allen
Sceneggiatura: Woody Allen
Interpreti principali: Martin Landau, Woody Allen, Anjelica Huston, Mia Farrow

Ma esiste un Dio che osserva e giudica i comportamenti degli uomini?

E’ un’opera matura e riflessiva del 1989 che si differenzia dalle prime produzioni caratterizzate da una comicità permeata da un umorismo sottile e ricercato. E’ un concentrato di pessimismo e desolazione dove tragedia e commedia sono sapientemente amalgamati. Il regista newyorkese affronta i temi di riflessione che si riproporranno con sfaccettature diverse nelle produzioni successive, ispirati a romanzi dell’ottocento, quali l’omicidio, il senso di colpa, la pena. Continua a leggere Crimini e misfatti

Irrational man

Unknown.jpg

Titolo originale: Irrational Man
Paese di produzione: Stati Uniti
Anno: 2015
Regia:Woody Allen
Soggetto: Woody Allen
Sceneggiatura: Woody Allen
Interpreti principali: Joaquin Phoenix; Emma Stone; Parker Posey

Lo schiacciante peso di una casualità senza senso

 

Nell’ultimo film “Irrational Man” di Woody Allen la grandezza del regista si cela dietro la capacità di riproporre infinite variazioni sui medesimi temi, diverse facce della stessa medaglia.

Continua a leggere Irrational man

Quo vado?

quo vado

Titolo: Quo vado?
Paese di produzione: Italia
Anno: 2016
Regia: Gennaro Nunziante
Soggetto: Gennaro Nunziante
Sceneggiatura:Gennaro Nunziante e Checco Zalone
Interpreti principali: Checco Zalone

Per ridere con gusto

Film che mi permetto di consigliare a chi non lo avesse ancora visto non tanto per i luoghi comuni affrontati, quanto per l’abilità di Zalone di far ridere il pubblico finanche il pubblico privilegiato. Ritengo personalmente che anche nel cinema come nel teatro e nella vita sia molto più complesso strappare una risata piuttosto che una lacrima. Bravo Zalone e buona visione!

Rosaria Romani

 

 

Ecce bombo

ecce_bombo

Titolo: Ecce Bombo
Anno: 1978
Paese: Italia
Regia: Nanni Moretti
Sceneggiatura : Nanni Moretti
Musiche:  Franco Piersanti
Audio:  Sonoro monofonico in presa diretta
Interpreti e personaggi principali:
Nanni Moretti: Michele Apicella
Luisa Rossi: Madre di Michele
Glauco Mauri: Padre di Michele
Lorenza Ralli: Valentina (sorella di Michele)
Fabio Traversa: Mirko (amico di MIchele)
Paolo Zaccagnini: Vito (amico di Michele)
Piero Galletti: Goffredo (amico di Michele)
Lina Sastri: Olga (ragazza con problemi…)
Susanna Iavicoli: Silvia (fidanzata di Michele)
Carola Stagnaro: Flaminia (moglie di Cesare)
Cristina Manni: Cristina
Luigi Moretti: attore poeta disoccupato
Augusto Minzolini: amico di Valentina
Giampiero Mughini: intellettuale

Un suono diventato film!

IL TITOLO
Secondo Moretti il successo del film sarebbe derivato anche dall’accettazione del titolo da parte del pubblico. Dice il regista:“… mi avevano raccontato di uno straccivendolo che andava in giro urlando così sul lungomare di Ostia. Avevo altri orribili titoli alternativi: “Sono stanco delle uova al tegamino”, “Piccolo gruppo”, “Delirio d’agosto”, “Senza caviglie”. Ecco perché ho scelto ECCE BOMBO, era solamente un suono”. Continua a leggere Ecce bombo

Chiamatemi Francesco!

chiamatemi-francesco

Titolo: Chiamatemi Francesco. Il papa della gente.

Paese: Italia

anno: 2015

Regia: Daniele Lucchetti

In occasione della presenza di mia madre a Roma per la festa dell’Immacolata, Christos  ed io abbiamo deciso di accompagnarla al cinema per la visione del film Chiamatemi Francesco. Il titolo e’ stato scelto anche quale introduzione all’appuntamento il giorno seguente in piazza San Pietro per l’apertura del Giubileo della Misericordia. Vi confesso che non avevo molte aspettative, pensavo si trattasse di un film per devoti, quindi a mia madre sarebbe senz’altro piaciuto, in realta’ lo ho apprezzato per il taglio storico predominante, ben rappresentato il disagio dei dissidenti e la necessità di trattare con il regime, da parte dei Gesuiti,  non per connivenza  ma per assicurare la sopravvivenza dell’ordine e delle sue opere in Argentina. In conclusione a noi il film e’ piaciuto mentre mia madre, da devota, ha commentato che non è propriamente attinente alla vita spirituale del Papa.

Rosaria Romani