Irrational man

Unknown.jpg

Titolo originale: Irrational Man
Paese di produzione: Stati Uniti
Anno: 2015
Regia:Woody Allen
Soggetto: Woody Allen
Sceneggiatura: Woody Allen
Interpreti principali: Joaquin Phoenix; Emma Stone; Parker Posey

Lo schiacciante peso di una casualità senza senso

 

Nell’ultimo film “Irrational Man” di Woody Allen la grandezza del regista si cela dietro la capacità di riproporre infinite variazioni sui medesimi temi, diverse facce della stessa medaglia.

In un equilibrio precario tra moralità ed immoralità è ribadito il peso schiacciante di una casualità senza senso. Quanto un evento casuale può cambiare il corso della nostra esistenza? In che misura possiamo definirci “artefici del nostro destino”?

La storia è quella di un professore universitario di filosofia, Abe (Joaquin Phoenix), dannato e un po’ blasé, che seduce, quasi suo malgrado, la bella e giovane studentessa Jill (Emma Stone) la quale, sebbene felicemente fidanzata, non resiste al suo fascino tenebroso e autodistruttivo. La liaison dangereuse che ne nasce viene messa in crisi dal bisogno atavico di provare sensazioni forti di Abe  che lo spinge fino a progettare l’omicidio di uno sconosciuto.

Ciò che fa eccezione rispetto al canone alleniano è la costruzione di un personaggio (Abe), che – diversamente dai suoi epigoni protagonisti di altri film (Judah di Crimini e misfatti , Chris di Match Point) – nell’intraprendere l’idea di compiere un assassinio non cede né all’ossessione dell’utilitarismo, né all’irrimediabile bisogno di essere salvato e redento (Magic in the Moonlight). Se dapprima, infatti, Jill appare come il personaggio capace di liberare Abe dai suoi demoni, col passare del film diventa chiaro che la brillante e intraprendente allieva è in realtà l’ostacolo più ingombrate tanto ai diabolici piani del professore quanto al suo percorso di liberazione intellettuale

Dopo Crimini e Misfatti, Sogni e delitti  e Match Point Allen torna a focalizzarsi sulla morte come estrema ir-ratio per liberarsi o liberare altri dai problemi. Aveva trattato il tema anche con il piacere della commedia raffinata in Pallottole du Broadway. Vede anche tornargli utile l’escamotage della casualità dell’ascolto che aveva avuto i suoi effetti comici in Tutti dicono I love You e profondamente sconvolgenti in Un’altra donna. Questo significa che Woody si ripete? Forse sì ma lo fa come accade con la vita di tutti i giorni che a volte ci propone gli stessi quesiti chiedendoci, col passare degli anni, di ripensare le risposte. In modo più o meno razionale e tenendo conto delle conseguenze. Che, nell’universo alleniano, non possono comunque mai sfuggire a una valutazione morale affidata completamente allo spettatore.

Allen citando in maniera un po’ ingenua frasi sul senso della vita, della morte e del libero arbitrio prese a prestito da filosofi come Kant, Kierkegaard, Sartre e Husserl, lo fa in realtà per dirci che il film parla di tutt’altro. La vera chiave di lettura è la lotta fra la pragmatica e la speculazione. Atteggiamenti dei quali i due protagonisti sono l’evidente incarnazione: lui per l’incapacità di guardare le cose per quelle che sono davvero e per quello che significano e lei per la concretezza che si nasconde dietro a ognuno dei suoi gesti (il fatto che sia anche un’eccellente pianista e che scelga di esercitare la più “matematica” fra tutte le arti, la dice lunga in questo senso).

Perché se come affermava Magic in the Moonlight  niente è come sembra e l’illusione domina ogni tentativo di governare la realtà, Irrational Man ci dice che allora in un tale universo di senso anche le passioni più elementari, come il sesso e la morte, finiscano per somigliarsi a tal punto da confondersi l’uno nell’altra.

Daniela Apa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...